E siamo ormai all’edizione numero 44 per la Sagra di Godia: una festa in parte diversa da quelle passate, per garantire il rispetto delle normative anti-Covid, ma che proprio per questo presenterà novità interessanti. Sarà infatti possibile accedere soltanto attraverso tre ingressi, dove i volontari regoleranno il flusso degli ospiti affinché non sia mai superata la capienza massima dell’area; e il servizio avverrà al tavolo, così da evitare affollamenti ai chioschi. Perché però nessuno abbia a rimanere a bocca asciutta, presso il parcheggio della scuola primaria Giuseppe Mazzini sarà attivo lo “Gnocchi Drive”, dove sarà possibile ritirare gnocchi e frico freddi da riscaldare comodamente a casa, ordinandoli altrettanto comodamente entro il giorno prima sul sito prenotazioni.sagradigodia.it. Sempre a questo scopo, anche gli orari della cucina sono stati estesi: la domenica rimarrà infatti chiusa per la pausa pomeridiana solo dalle 16 alle 16.30, mentre lo “Gnocchi Drive” sarà attivo dalle 18 alle 22 il venerdì e sabato, e dalle 11 alle 22 la domenica, oltre che dalle 19 alle 22 di giovedì 3 settembre.

Nonostante il taglio al calendario degli eventi – non solo per le nuove normative, ma soprattutto per poter destinare più spazio ai tavoli distanziandoli e rinunciando di conseguenza a quello dedicato a concerti e danze – sono confermati la messa in onore del patrono S. Antonio alle 10.30 di domenica 6 settembre con la processione e la premiazione dello storico concorso “La patata più pesante”alle 12:00; mentre la sera alle 21.30, novità di quest’anno, ci sarà l’estrazione della lotteria.

La Sagra di Godia vi aspetta dunque con il suo ricco menù di gnocchi e specialità alla griglia e al forno, dal 28 al 30 agosto e dal 3 al 6 settembre. Si ricorda che per accedere all’area festeggiamenti e allo Gnocchi Drive è obbligatoria la mascherina.